“Abitare la scuola: emozioni e non solo”

oznor

“Abitare la scuola: emozioni e non solo”

Anche quest’anno, in occasione del Natale, è stato realizzato il laboratorio “Opera a tante mani” a cura dei docenti di Sostegno e degli alunni con disabilità dell’ITCGT-Liceo “GB. Falcone” di Acri.

L’attesa del Natale ci ha fornito l’occasione per vivere un momento ricco di carica emotiva. Nell’aula di supporto, piena di glitter, brillantini, nastrini, vasetti, cartelloni, colori, si sono incontrati tanti alunni che hanno realizzato i prodotti della loro fantasia e della loro bravura. All’insegna dell’atmosfera che ha invaso la nostra scuola, in un clima di partecipazione e condivisione gli alunni hanno mostrato i loro lavori e attività a quanti si sono recati in visita in occasione dell’Orientamento.

Gli alunni del biennio, guidati dalla prof.ssa Giulia De Marco, hanno realizzato un “Laboratorio di lettura espressiva”; sono state scelte le più belle poesie di Natale, stampate e attaccate nell’atrio del primo piano per il bisogno di farle “sentire” agli altri: da La Notte Santa di Padula, Gozzano, Madre Teresa, Alda Merini alla poetessa acrese Anna Algieri che ha rievocato alla memoria il Natale della nostra infanzia.

Contemporaneamente è stato realizzato il “Laboratorio delle emozioni”. Gli alunni guidati dalla psicologa N. Altomari hanno partecipato a due percorsi, individuale e per gruppi, per raccontare, racchiudere le emozioni di ognuno di loro. “Racchiudere le emozioni in un contenitore? Si può! E il contenitore nel nostro caso è stato il gruppo. Un gruppo in 5 classi che ha incluso, condiviso, pianto, riso, si è arrabbiato e soprattutto si è dato senza risparmiarsi mai. Leggendo tutti i vostri feedback sono stata io ad emozionarmi. I ragazzi hanno dentro un mondo meraviglioso. E l’ITCGT-Liceo “GB Falcone” è un luogo speciale abitato da persone speciali (ragazzi, docenti, Dirigente e collaboratori). E farne parte è stato bellissimo”.

Le attività di orientamento hanno visto coinvolti gli alunni del biennio che, palpitanti di emozioni, timidi e impacciati, attraverso meravigliosi versi ed emozionanti canzoni, hanno coinvolto ed entusiasmato genitori e familiari in visita presso il ‘Falcone’. E allora: i versi d’amore e dedizione (Ho sceso dandoti il braccio, E. Montale), l’amicizia (Ci vorrebbe un amico, A. Venditti), il valore umano e artistico del borgo natio (Casalicchio, A. Algieri) hanno pervaso il nostro Istituto durante un sabato pomeriggio di Open Day: un istituto pieno di vita, di genitori interessati, di ragazzi curiosi.

Non leggiamo e scriviamo poesie perché è carino. Noi leggiamo e scriviamo poesie perché siamo membri della razza umana. E la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria, sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento. Ma la poesia, la bellezza, il romanticismo, l’amore, sono queste le cose che ci tengono in vita”. Professor Jonh Keating (Robin Williams) dal film “L’attimo fuggente”.

Il poster dell’attore RW nel film “L’attimo fuggente” è lì nell’atrio della scuola, perché gli alunni imparino ad assaporarne il gusto ed a riflettere.

Non abbiamo ancora finito…

 

Prof.ssa Caterina Gaccione

Prof.ssa Giulia De Ma